14 Marzo 2013
Redazione
ECOSISTEMI E BIODIVERSITÀ
14 Marzo 2013
Redazione

Una balena si fa notare al Largo di Lampedusa

Una "visita" inattesa per gli studiosi che l'hanno avvistata

Studiosi dell’istituto Tethys, durante le loro ricerche sui cetacei al largo di Lampedusa, sono stati sorpresi dall’avvistamento di una balena megattera.
I ricercatori, assieme all'Area marina protetta isole Pelagie e all'International Whaling Commission, stanno conducendo ricerche sulle balenottere comuni che in questa stagione vengono ad alimentarsi nelle acque intorno all'isola, grazie a un finanziamento del ministero dell'Ambiente.

La giovane megattera, lunga non più di 8-9 metri contro i 14-15 degli adulti, è stata vista a circa 20 km a est sud-est dell'isola di Lampedusa, verso la secca di Levante.

Il cetaceo è stato seguito per circa un'ora e mezza, durante la quale è stato 'foto-identificato', cioè sono state riprese quelle parti, come le tipiche chiazze bianche e nere sulla parte inferiore della coda, che consentono di riconoscere l'individuo ed eventualmente confrontarlo con altri avvistati.
Il grosso mammifero, considerato visitatore inconsueto nel mar Mediterraneo, è invece frequente nelle acque delle Hawaii e dell'Australia e al nord est della Norvegia, dove trascorrono l'estate nutrendosi, con i loro piccoli. Ma negli ultimi 4 anni la megattera è stata notata ben 10 volte, in Spagna, Francia, Liguria, Toscana, e perfino in Adriatico. Due mesi fa la carcassa di un esemplare è arrivata in spiaggia nei pressi di Sirte, in Libia.

(fonte: Ansa)

**
 
 

Earth Day Srl. Copyright © 2014 - All rights reserved.
Registrazione Tribunale di Roma N.247 del 11/11/2014