9 Novembre 2012
Redazione
ENERGIA
9 Novembre 2012
Redazione

Tokelau abbandona il diesel: benvenuto fotovoltaico

Nel sud dell’oceano pacifico, fra la Nuova Zelanda e le Hawaii, tre piccoli atolli dell’arcipelago di Tokelau, sono diventati il primo territorio al mondo ad aver appena raggiunto completa indipendenza energetica.  I millecinquecento abitanti delle minuscole isole, infatti, usufruiscono esclusivamente di energia solare per soddisfare i propri bisogni di elettricità

''Fino ad ora Tokelau dipendeva al 100% dal diesel per generare elettricità , con pesanti costi economici e ambientali'', ha sottolineato il ministro degli Esteri neozelandese Murray McCully . Per abbandonare la più diffusa fonte d’energia mondiale l’arcipelago ha affidato il progetto alla società neozelandese PowerSmart Solar;  sono stati installati 4.032 moduli fotovoltaici, 392 inverter e 1.344 batterie e così l’addio al diesel tokelauano è uno dei più importanti impianti di energia solare off grid esistenti. Nei  lillipuziani atolli, durante i lunghi periodi d’assenza di luce solare,  generatori funzionanti a base di olio di cocco forniranno l’alimentazione necessaria e contemporaneamente ricaricheranno la batterie.  Niente sprechi, dunque, nella piccola monarchia costituzionale.

**
 
 

Earth Day Srl. Copyright © 2014 - All rights reserved.
Registrazione Tribunale di Roma N.247 del 11/11/2014